blog.tapirulan.it
 
  05.05.2015 | 15:11
edipo era un tranquillo adolescente
 
 

Kalopedia 33

Chi diamine? Led zeppelin
Che diamine? Physical graffiti (deluxe edition)
Ma quando? 2015
Allora? Collocandomi sopra le orecchie degli scomodissimi strumenti psicoacustici presi in prestito nottetempo dal C.E.R.N. di Ginevra ho avuto modo di stimare che complessivamente le alt-take differiscono dalle versioni originali per nove semicrome di chitarra, cinque doung fatti col basso accordato appena più lento, tre dei quali consecutivi, e un tang al posto di un pang sul rullante della batteria. Fa eccezione l'intro alternativa di In the light, meravigliosamente intima e LZ4-esca, che ricolloca la canzone proprio a metà tra Stairway to heaven e When the levee breaks. L'unica stellina è interamente sua.
Sì ma allora? •
Però almeno cosa sento? In the light

Chi diamine? Martin Barre
Che diamine? Away with words
Ma quando? 2013
Allora? Il fatto che in ben otto casi su dodici si tratti di pezzi minori J-T gentilmente confluenti in sofisticati enigmismi acustici rivela da parte di Barre un complesso nei confronti del vecchio Jethro che a confronto Edipo era un tranquillo adolescente con la passione per gli indovinelli. Anche gli episodi più sconcertanti, per esempio la rockeggiante Paparazzi o la celtica Hymn 43 (con un inedito Barre anche al flauto), si pongono come early-jam-in-progress più che moderni riarrangiamenti. Il disco perfetto da sentire in sottofondo nella sala d'attesa di uno studio dentistico della Cornovaglia.
Sì ma allora? • •
Però almeno cosa sento? Air: Lament of the Spalpeen - Martin's Jim - Hymn 43 / Sundown   

Chi diamine? Jake Bugg
Che diamine? Jake Bugg
Ma quando? 2012
Allora? Se pensate che la copertina del primo album omonimo di Jake Bugg (anagrafe Jake Edwin Kennedy) somigli un pochino a quella dell'esordio omonimo di Dylan (anagrafe Robert Allen Zimmerman) e che Lightning bolt sia una specie di Homesick blues da talent show allora siete solo invidiosi di questo ragazzetto che a diciott'anni apriva per i Rolling stones. Oltre al primissimo Dylan (anche Someone told me), anche Johnny Cash (la bella Trouble down) e Buddy Holly (Two fingers), Paul Simon (Simple as this, Note to self) e gli sviolinatori Verve (Ballad of Mr. Jones), Oasis (Seen it all) e Suede (Slide). "Pronto, Jake? Sono Rick Rubin. Non riattaccare. Ho sentito che si parla di un secondo disco. Senti, io... Jake, Jake?
Sì ma allora? • • •
Però almeno cosa sento? Trouble town / Ballad of Mr. Jones / Lightning bolt

Chi diamine? Saturnalia
Che diamine? Magical love
Ma quando? 1973
Allora? Nel 1973 Aletta Lohmeyer era morosa del potente produttore Keith Relf e frontman dei volonterosi Saturnalia. Troverete in rete una sua foto vestita soltanto di un certo numero di collane. Troverete anche il primo e unico album dei Saturnalia. Se sopporterete la voce di Aletta, stridula più o meno quanto un gessetto nuovo sulla lavagna (alzate il volume per And I have loved you, se avete coraggio), scoprirete un buon album a trazione cali-psych. Flutti Quicksilver/Airplanes nella arrembante Winchester town, spruzzi space-floyd (la obscured-by-cloud-esca She brings peace e la julia-dream-eggiante Dreaming) e pop-Doors (l'incipit di Soul song). Traitor annusa il culo ai primi Atomic rooster. Peccato che nel 1973 ormai fosse già tutto finito. Ascoltate questo album il due di gennaio mentre fate esplodere i raudi che vi sono rimasti in tasca.
Sì ma allora? • •
Però almeno cosa sento? Traitor / Dreaming / Magical love

Chi diamine? Motorpsycho
Che diamine? Maiden voyage
Ma quando? 1990
Allora? Nel 1989 i Pearl jam erano ancora i Bad radio, i Green river erano appena diventati i Mudhoney, il muro di Berlino era ancora in piedi e in vetta alle classifiche norvegesi soffiava dalla vicina Svezia un gelido vento pop. Nel garage di Snah c'era persino più freddo che in cima alle classifiche e l'unico modo per sopravvivere era agitare le braccia (Politician) o scuotere la testa (Queen Chinee). La psych-ballad Blueberry daydream fu registrata davanti al camino nel tinello di Bent, e si sente. Pressoché inintelligibile l'unica traccia live How was I to know. Ascoltate questo nastro soltanto se siete convinti che "Bent is loud but Snah is God". Una stellina, ma con stima e rispetto.
Sì ma allora? •
Però almeno cosa sento? How was I to know

Chi diamine? Dub narcotic sound system meets the Jon Spencer blues explosion
Che diamine? Sideways soul (in a dancehall style)
Ma quando? 1999
Allora? Quando Robert Rodriguez leggerà questa recensione si precipiterà a girare un musical fantascientifico ambientato ai margini della galassia che racconta l'evasione di un manipoilo di uomini dal più duro e spietato carcere maschile dell'universo e la fuga verso il pianeta più vicino, popolato da una razza umanoide composta esclusivamente da femmine-guerriero in procinto di estinguersi la cui peculiarità è di non indossare vestiti ma solo calzature con sottili tacchi di metallo. Il film, interpretato da Danny Trejo e Uma Thurman, vincerà nove premi Oscar. Sul palco, ricevendo la preziosa statuetta per la miglior colonna sonora, Jon Spencer dei Blues explosion e Calvin Johnson dei Dub narcotic sound system si scambieranno un bacio con la lingua.
Sì ma allora? • • • •
Però almeno cosa sento? Fudgy the whale

Autore: ufj

Commenti (1) | Scrivi un commento

n°1 | Autore: robirobi | data: 13.05.2015  09:31

dovresti lanciare un blog che si occupa di musica, diventeresti un influencer in breve tempo. Provaci