blog.tapirulan.it
 
  19.12.2011 | 17:30
ponte a. de gasperi 175 m
 
 

Aveva ragione Fabio.
All’unanimità gli alti dignitari dell’Associazione Parmafotografica hanno decretato l’eccellenza dell’ultima foto (vd. sotto) rispetto alle altre che ho sottoposto al loro illustre giudizio. La foto sarà esposta, assieme a quelle degli altri allievi del corso di fotografia, presso la libreria Coop del Centro Torri. L’inaugurazione si terrà il giorno 4 gennaio alle 19.
Ogni autore esporrà due foto. L’altra che mi riguarda proviene dalla medesima serata. Sfortunatamente non è questa qui sopra, che personalmente preferisco. Ho chiesto il perché. Hanno detto che un cartello stradale non è mica un gran soggetto per una foto. Difficile dar loro torto.

Se vi interessa la mia opinione il corso per principianti di Parmafotografica è strutturato molto bene: quattro serate di tecnica fotografica e composizione, tre di fotoritocco, una di still life. Poi sortite fotografiche diurne e notturne, un concorso fotografico con tanto di mostra collettiva. E soprattutto un palpabile entusiasmo da parte di tutto il gruppo. Nel complesso, un’esperienza assolutamente positiva.
Grazie, ragazzi di Parmafotografica, grazie di tutto.

Autore: ufj | Commenti 1 | Scrivi un commento

  15.12.2011 | 11:11
non valutate l'ultima
 
 

Sarò stato lì almeno un'ora e mezzo con le macchine che sfrecciavano, la gente che si sporgeva a guardare dai finestrini e le volute di nebbia che rotolavano sull'asfalto come quei cespugli nel vecchio west. Avevo un freddo cane e tutte le volte che ci pensavo mi sentivo un po' scemo. Ho pure rischiato di farmi mettere sotto da un metronotte.
Avrò fatto qualcosa come centocinquanta scatti e poi, quando ero completamente intirizzito, ho raggiunto un amico che mi aspettava al bar. Lui è appassionato di fotografia e organizza dei concorsi fotografici (minispot). Ha voluto vedere le foto. Io un po' mi vergognavo, ma al contempo avevo voglia di fargliele vedere. Gli ho detto che mi ero impegnato per come ero capace, che non s'aspettasse niente di che. E gli ho detto mi raccomando di non valutare l'ultima, che mi era scappato il dito mentre mettevo al collo la macchina.
"Peccato", ha detto.
"Peccato cosa?"
"Peccato che non posso valutare l'ultima".
"Che intendi dire?"
"Intendo dire che l'ultima è la migliore".
Amici di Parmafotografica, qui o m'avete insegnato male voi o vuol dire sono proprio negato io.
Comunque ho deciso che seguirò il consiglio dell'amico. Nel portfolio che vi presenterò stasera includerò anche l’ultima foto.
Piano, eh, con le uova marce.

(Grazie, Daisy, per l'infinita pazienza)

Autore: ufj | Commenti 0 | Scrivi un commento

  05.12.2011 | 13:43
team difesa terra
 
 

Ieri sera ho mangiato una pizza parecchio farcita e mentre venivo a casa ho ascoltato il primo album degli Offlaga disco pax.
Nottetempo, ho fatto un sogno bizzarro.
Facevo parte di una squadra speciale chiamata Team Difesa Terra o qualche cialtronata del genere. Eravamo in quattro. Oltre a me c’era Massimo, un tizio nativo di San Polo d’Enza, il paese in cui ho trascorso la mia infanzia. Io e Massimo eravamo i più bravi del paese ai videogiochi del bar. Gli altri due tizi non li conoscevo, ma avevano quell’aria un po’ assente che caratterizza tutti gli esperti videogiocatori di questo mondo.
Non eravamo in incognito, anzi, indossavamo tute bianche parecchio vistose. I caschi, le maschere, i respiratori ci rendevano molto simili a dei palombari. Ci portavamo appresso dell’attrezzatura bellica dall’aspetto piuttosto minaccioso.
Eravamo appostati dietro la statua di Garibaldi, qui a Parma. Scambiavamo poche parole. Più che altro ispezionavamo l’attrezzatura.
Il pericolo era invisibile, eppure imminente.
Attendevamo.
Ad un certo punto il cielo si oscurò. Era lei. Ci apparve in tutta la sua imponenza.
Era l’astronave da trecento punti di Space invaders.

Autore: ufj | Commenti 1 | Scrivi un commento